Azioni sul documento


“Festival delle religioni: vie d'incontro”

comunicato stampa

Da venerdì 12 a sabato 20 maggio Persiceto ospiterà il “Festival delle religioni: vie d'incontro” promosso dal Comune e dal Centro Missionario Persicetano in collaborazione con diverse associazioni locali. Venerdì 12 maggio il Festival prenderà il via con la conferenza “Chi crede ancora alla propria religione?” a cui interverranno alcuni dei maggiori esponenti religiosi bolognesi e nei giorni a seguire, fino a sabato 20 maggio, si susseguiranno incontri, letture, film, laboratori, musica e gastronomia multietnica.
09/05/2017

Il “Festival delle religioni: vie d'incontro”, evento promosso dal Comune di Persiceto e dal Centro Missionario Persicetano in collaborazione con diverse associazioni locali, prenderà il via venerdì 12 maggio alle ore 21 nella Sala consiliare del Municipio di Persiceto (corso Italia 70) con la conferenza “Chi crede ancora alla propria religione?” a cui interverranno Monsignor Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna, Yassine Lafram, Coordinatore della Comunità Islamica di Bologna, Ieromonaco Serafim Valeriani, Parroco della Chiesa Ortodossa di San Basilio il Grande di Bologna e Tulku Rinpoche Alak Tsawa, Monaco buddista del Monastero di Sera Je, Sud dell'India. Modera Antonio Panaino, professore ordinario di “Filologia, linguistica e storia delle religioni dell’Iran antico” dell’Università di Bologna e coordina Gian Pietro Basello dell’Università degli studi di Napoli “L’Orientale”.
Lunedì 15 maggio, alle ore 20.45 nella sala proiezioni di Palazzo SS. Salvatore (piazza Garibaldi 7) seguirà la proiezione ad ingresso gratuito di “Per un figlio”, film documentario intergenerazionale e interculturale di Suranga Deshapriya Katugampala a cura dell’associazione L’Altra Visione. Dopo la proiezione è in programma un commento sul film e un confronto tra gli spettatori. Giovedì 18 maggio, alle ore 21, sempre nella sala proiezioni di Palazzo SS. Salvatore si terrà “Letture dal mondo”, raccolta di letture interculturali di poesie popolari, tradizionali, moderne e di autori contemporanei a cura di Eks&Tra, Donne del Mondo, Amnesty International Gruppo giovani. Coordina l’associazione Bibliotechiamo. Venerdì 19 maggio, dalle ore 17, in piazza del Popolo si terranno varie attività ludiche, culturali e ricreative a cura di Centro Missionario Persicetano, Altre Terre, Cheburashka, Wanda Circus, Ratnasambhava, Donne del Mondo, Al Hidaya e Al Malaa, Amnesty International Gruppo giovani. Alle ore 19 seguirà una cena multietnica a cura del Centro Missionario Persicetano con la collaborazione di Mondo Donna (ingresso a pagamento). Alle ore 21, sfilata di abiti etnici e costumi tradizionali con musiche popolari a cura di Cheburashka, Al Hidaya, Al Malaa. Sabato 20 maggio, dalle ore 15.30 in piazza del Popolo si ripeteranno altre attività ludiche,culturali e ricreative a cura di Centro Missionario Persicetano, Altre Terre, Cheburashka, I Fiori di Melograno, El Ouali, Ratnasambhava, Al Hidaya e Al Malaa, Amnesty International Gruppo giovani, Afrolite. Alle ore 18, nella sala consiliare del Municipio, l’appuntamento è con “Vivere la fede a San Giovanni in Persiceto”, tavola rotonda con i cittadini e i rappresentanti delle comunità religiose locali. Modera Gian Pietro Basello, Università degli studi di Napoli “L’Orientale”. Alle ore 19, in piazza del Popolo cena multietnica a cura del Centro Missionario Persicetano con la collaborazione di Mondo Donna e Parrocchia di San Giovanni Battista (ingresso a pagamento) e alle ore 21, spettacolo di danze e musiche dei popoli. Alle ore 22.30, fiaccolata lungo corso Italia e conclusione in piazza del Popolo.
Le proiezioni, gli spettacoli e le attività ludico, culturali e ricreative del Festival sono gratuiti.

09.05.2017
Lorenza Govoni

Ultima modifica 10/05/2017 15:53
archiviato sotto: