Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

Tu sei qui: Home / Comunicati Stampa / 2018 / Ottobre 2018 / 4 novembre: a Persiceto gli studenti depongono 334 papaveri rossi

Azioni sul documento


4 novembre: a Persiceto gli studenti depongono 334 papaveri rossi

comunicato stampa

Domenica 4 novembre si terrà una particolare cerimonia per celebrare la Giornata delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale che quest’anno coincide con il centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale. Oltre alla tradizionale commemorazione ufficiale con la posa di corone ai monumenti ai Caduti, il Comune ha organizzato, insieme alle scuole del territorio, la posa di 334 papaveri rossi di carta intorno al monumento ai Caduti della centrale piazza Garibaldi per ricordare le vittime persicetane della Grande Guerra.
4 novembre: a Persiceto gli studenti depongono 334 papaveri rossi

I papaveri di carta che verranno deposti il 4 novemvbre a Persiceto

30/10/2018

In occasione del centesimo anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale il Comune di Persiceto e l’associazione storica e culturale “Emilia Romagna al Fronte”, in collaborazione con Museo Archeologico Ambientale, gruppo “Gasa”, Iis “Archimede”, Wwf Bologna Metropolitana e Coro Cat Gardeccia, hanno organizzato una serie di iniziative storiche e culturali raccolte sotto il titolo “Di che reggimento siete, fratelli?” ispirato alla famosa poesia di Giuseppe Ungaretti.

Mercoledì 31 ottobre alle ore 16.30, presso l’Aula magna della Biblioteca Universitaria di Bologna, in via Zamboni 35, si terrà il conferimento della Laurea honoris causa a studenti universitari caduti durante la Prima Guerra Mondiale, tra cui il persicetano Ottavio Ungarelli. Sarà presente la famiglia e il sindaco Lorenzo Pellegatti. Ingresso su prenotazione.

Domenica 4 novembre, in occasione della Giornata della Festa delle Forze Armate e dell’Unità Nazionale, il sindaco Lorenzo Pellegatti si recherà alle ore 9.15 presso il Monumento ai caduti di Decima (piazzale della Chiesa) dove si terrà la tradizionale posa della corona commemorativa e l’esecuzione del Silenzio; alle ore 10.15 il sindaco si sposterà a Persiceto dove sarà effettuata la posa di una corona presso la Chiesa del Crocefisso (piazza Cavour); alle ore 10.45 seguirà la cerimonia istituzionale di Commemorazione del 4 novembre presso il Monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale di piazza Garibaldi, con posa di corona commemorativa e deposizione di 334 papaveri rossi di carta eseguita da studenti delle scuole del territorio, in memoria dei 334 persicetani che persero la vita nel conflitto; l’esecuzione del Silenzio e l’intrattenimento musicale con brani a tema sarà a cura della banda di ottoni e percussioni diretta dal Maestro Roberto Ferioli.
Per l’occasione nella mattina di domenica 4 novembre dalle ore 9 alle 12.30 si terrà un’apertura straordinaria con visite guidate della mostra “Era come a mietere. Storie di uomini dal fronte della Grande Guerra”, mostra di cimeli, divise militari e documenti della Prima Guerra Mondiale, con ricostruzione di una postazione scudata austriaca e l’installazione di una baracca austriaca originale proveniente dai ghiacciai dell’Adamello – Tonale. La mostra, allestita nell’androne a piano terra e al primo del Palazzo Comunale, sarà visitabile fino al 5 gennaio negli orari di apertura del Municipio: dal lunedì al venerdì ore 8.30-19, il sabato ore 8.30-12.30 e sarà chiusa nei festivi, tranne le aperture straordinarie di domenica 4 novembre e domenica 2 dicembre ore 9-12.30.
Sempre domenica 4 novembre ma alle ore 14 si terrà una “Biciclettata in memoria della Grande Guerra” promossa in collaborazione con Wwf Bologna Metropolitana e Consulta di Decima. Arrivo previsto a San Matteo della Decima alle 15.30. Il ritrovo e la partenza si terranno alle ore 14 presso il Monumento ai Caduti di piazza Garibaldi. Info: 349.4002116. In caso di maltempo l’iniziativa sarà annullata.

Martedì 6 novembre alle ore 14, presso l’Auditorium dell’Iis “Archimede” (via Cento 38) si terrà “Che cosa è veramente accaduto il…? L’Italia e la Grande Guerra 100 anni dopo” conferenza a cura di Alberto Preti dell’Università di Bologna.

Sabato 10 novembre alle ore 21, al Teatro Comunale (corso Italia 72) il Coro “Cat Gardeccia” eseguirà il concerto “Canti di guerra in tempo di pace”. In programma: "Ta pum", arm. A. Pedrotti, "Monte Canino", F. Mingozzi, "Bomba imbriaga", Bepi de Marzi "Monte Pasubio", Bepi da Marzi, "Il ritorno", Bepi da Marzi, "Il testamento del capitano", L. Pigarelli, "Signore delle cime", Bepi da Marzi, "La leggenda del Piave", arm. A. Graziani, "Io resto qui", G. Susana, "La barbiera degli alpini", arm. Monte Cauriol, "L'ultima notte", Bepi da Marzi, "Joska la rossa", Bepi da Marzi.

Sabato 17 novembre alle ore 11, nella Sala consiliare del Municipio (corso Italia 70) si terrà “Sotto il fango e sopra la pioggia… Diario di un soldato della Prima Guerra Mondiale”: Rolando Dondarini dell’Università degli Studi di Bologna presenterà il diario di Roberto Gandini attraverso il ricordo e l’omaggio del figlio Mario Gandini. Interverranno Lorenzo Pellegatti, sindaco di Persiceto, Maura Pagnoni, assessore alla Cultura del Comune, Gian Pietro Basello, dell’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, Marco Marchesini, presidente Gruppo Archeologico Storico Ambientale e Anna Bastoni e Paolo Cassoli, curatori del volume.

Tutti gli appuntamenti della rassegna “Di che reggimento siete, fratelli?” sono ad ingresso gratuito.
Per info: Urp del Comune di Persiceto, n.verde 800.069678.


Lorenza Govoni; Ufficio Stampa, tel. 051.6812795

Ultima modifica 30/10/2018 13:06