Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

Tu sei qui: Home / Comunicati Stampa / 2019 / Febbraio 2019 / Come cambia la mobilità sul territorio. La parola ai cittadini sul Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Azioni sul documento


Come cambia la mobilità sul territorio. La parola ai cittadini sul Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

comunicato stampa

Venerdì 22 febbraio alle ore 18 nella sala consiliare del Municipio si terrà un incontro pubblico per illustrare ai cittadini dei comuni dell'Unione Terred'acqua il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile adottato dalla Città Metropolitana di Bologna e per raccogliere le loro osservazioni.
Come cambia la mobilità sul territorio. La parola ai cittadini sul Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Logo Pums

18/02/2019

 

All'incontro di venerdì 22 febbraio parteciperanno Marco Monesi, Consigliere delegato a Pianificazione, Mobilità sostenibile, Viabilità della Città Metropolitana di Bologna, Alessandro Delpiano, direttore dell'Area Pianificazione territoriale della Città Metropolitana di Bologna, Lorenzo Pellegatti, Sindaco di San Giovanni in Persiceto, amministratori e tecnici dei Comuni di Anzola, Calderara, Crevalcore, Sala e Sant’Agata Bolognese.

L'incontro di venerdì 22 febbraio costituisce un importante momento, dopo quello del 29 settembre scorso, per l'osservazione e il monitoraggio del Pums, in un orizzonte temporale medio – lungo.

Cos'è il Pums
Il Pums è il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile della Città metropolitana di Bologna che si propone di individuare le azioni necessarie sul territorio per raggiungere gli obiettivi di accessibilità, tutela del clima, salute e salubrità dell’aria, sicurezza stradale, vivibilità e qualità delle infrastrutture, proprio attraverso il coinvolgimento di tutti gli attori e cittadini mediante attività partecipative, informative e comunicative. Il piano ha individuato come priorità la valorizzazione e il potenziamento del trasporto pubblico, la realizzazione di percorsi ciclabili per favorire l’uso della bicicletta con l'intento di diminuire l’uso di autovetture private e gli incidenti sulle strade. Proprio in quest'ottica l'Unione Terred'acqua ha promosso l'incontro durante il quale l'Amministrazione comunale di Persiceto, coinvolta fin dalla fase di progettazione del Pums, discuterà assieme ai cittadini il documento che adotterà nel Consiglio del prossimo 28 febbraio, in cui verranno deliberate le osservazioni da inviare alla Città metropolitana.

Fino all’11 marzo tutti i cittadini potranno inoltre fornire il proprio contributo presentando osservazioni al Pums, compilando l'apposito modulo sul sito pumsbologna.it e inviandolo per posta ordinaria all'Ufficio Archivio e Protocollo generale della Città metropolitana (via Zamboni 13, 40126 Bologna), o per posta elettronica all’indirizzo cm.bo@cert.cittametropolitana.bo.it.

Durante la serata verranno affrontati diversi temi legati alla mobilità sostenibile sul nostro territorio e i cittadini potranno intervenire con domande e osservazioni. Durante il precedente incontro dedicato al Pums che si è tenuto a Persiceto lo scorso 29 settembre sono stati affrontati vari argomenti, fra cui la realizzazione della variante di collegamento fra la tangenziale di Persiceto e la zona delle Budrie (che partendo da Anzola - casello Valsamoggia A1 - attraversa il territorio di Persiceto per innestarsi sulla Trasversale di pianura e collegarsi all’Autostrada A13 - casello Interporto) il miglioramento dei collegamenti ciclopedonali del territorio e tutte le possibili azioni volte a favorire la mobilità sostenibile negli spostamenti quotidiani.

19.02.2019
Ufficio Stampa Comune di Persiceto

Ultima modifica 20/02/2019 10:26