Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

Tu sei qui: Home / Comunicati Stampa / 2019 / Marzo 2019 / A Persiceto un film per celebrare le donne: "La donna elettrica"

Azioni sul documento


A Persiceto un film per celebrare le donne: "La donna elettrica"

comunicato stampa

Martedì 12 e mercoledì 13 marzo alle ore 21, presso il cinema Giada, la rassegna "Film&Film" propone "La donna elettrica" di Benedikt Erlingsson, un film islandese che celebra la figura femminile e che fa parte delle iniziative per la giornata internazionale della donna. Il film è stato insignito del prestigioso Premio Lux 2018 da Parte del Parlamento dell'Unione Europea. Nelle prossime settimane seguiranno molti altri titoli pluripremiati tra cui i premi Oscar "Ladri di biciclette" e "Io e Annie", nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna.
A Persiceto un film per celebrare le donne: "La donna elettrica"

Locandina del film "La donna elettrica"

11/03/2019

La rassegna "Film&Film" curata dal cinema Giada, in collaborazione con il Comune di Persiceto, propone cinema di qualità recente e segnalato dalla critica a prezzo ridotto. Questa settimana, martedì 12 e mercoledì 13 marzo è la volta di un film islandese incentrato su una valorosa protagonista femminile e sul tema dell'ecologia, La donna elettrica, come occasione per celebrare la giornata internazionale della donna, ricorsa venerdì 8 marzo. Il film ha ottenuto il Premio Lux 2018 dal Parlamento dell'Unione Europea, che premia pellicole indipendenti prodotte in Europa con temi attuali e che richiamano la situazione sociale contemporanea.

Il film è incentrato sulla vita di Halla, che all'apparenza sembra una donna come le altre, ma dietro la routine di ogni giorno nasconde una vita segreta: armata di tutto punto compie spericolate azioni di sabotaggio contro le multinazionali che stanno devastando la sua terra, la splendida Islanda. Quando però una sua vecchia richiesta d’adozione va a buon fine e una bambina si affaccia a sorpresa nella sua vita, Halla dovrà decidere quale direzione dare alla sua vita: se quella di combattente ambientalista oppure di madre. Erlingsson scrive e dirige una storia tutta al femminile, nella quale il fisico e l'intensità espressiva di Hallora Geirharðsdóttir sono protagoniste assolute, addirittura raddoppiate dall'espediente narrativo della gemella di Halla, interpretata dalla stessa attrice. Ma la questione femminile è anche interna al racconto, nel richiamo della maternità, nelle metafore del ventre della terra, nel patto che lega le due sorelle e anche nella solitudine dell'impegno della protagonista.

I prossimi titoli in programmazione per la rassegna Film&film sono Non ci resta che il crimine (19 e 20 marzo), Ladri di biciclette (26 e 27 marzo), Io e Annie (2 e 3 aprile); questi ultimi rientrano nell'ambito di "Il cinema Ritrovato. Al cinema - Classici restaurati in prima visione", progetto promosso dalla Cineteca di Bologna.

Le proiezioni della rassegna “Film&Film” si tengono il martedì e mercoledì con spettacolo unico alle ore 21 al Cinema Giada, in circonvallazione Dante 54, tel. 051.822312.
Biglietti: interi € 5,50, ridotti € 5 (anziani, militari/ragazzi, Carta giovani), abbonamenti a 5 film € 20.

Ufficio Stampa

11.03.2019

Ultima modifica 11/03/2019 09:37