Tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (Tares)

Dal 1° gennaio 2013 è entrato in vigore il Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi (Tares) a copertura del costo della gestione dei rifiuti e dei servizi indivisibili dei Comuni.

Il nuovo tributo sostituisce la Tia (Tariffa Integrata Ambientale) e si articola in due componenti:

  • la componente rifiuti a copertura del costo di gestione dei rifiuti che viene corrisposta in base a tariffa ed è data dalla somma di una parte fissa (che comprende i costi fissi del servizio, ad esempio lo smaltimento dei rifiuti e la pulizia della città) e di una parte variabile (che copre i costi che dipendono dalla quantità dei rifiuti prodotti);
  • la componente servizi a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili dei comuni che viene determinata sotto forma di una maggiorazione della tariffa della componente rifiuti pari ad euro 0,30 al metro quadro ed è riservata allo Stato come da disposizione di legge.


In sede di prima applicazione la base imponibile del tributo cui applicare la tariffa corrisponde alle superfici già dichiarate o accertate ai fini della Tariffa Integrata Ambientale (Tia). Per le utenze domestiche oltre che alla superficie dei locali, la tariffa del tributo è commisurata anche al numero dei componenti del nucleo familiare, mentre per le utenze non domestiche la legge ha previsto dei coefficienti medi da applicare a seconda dell’attività esercitata che tengono conto della produttività media dei rifiuti.

Le tariffe sono determinate dal Comune in misura tale da garantire la copertura integrale dei costi di gestione dei rifiuti risultanti dal Piano finanziario redatto da Geovest ed approvato dall’autorità competente (Atersir) e dei costi amministrativi. Il tributo è disciplinato dal relativo Regolamento comunale nel quale sono contenuti anche i criteri di riduzione. Per chi pratica il compostaggio domestico è prevista una riduzione del 15% del tributo. Per maggiori informazioni consulta la pagina sul compostaggio domestico.

Consulta il Regolamento per la disciplina della Tares

Come e dove si paga

La Tares viene gestita da Geovest che provvederà ad inviare ai cittadini appositi avvisi di pagamento con allegati i modelli F24 pre-compilati per effettuare il versamento, pagabili presso gli sportelli delle banche e delle poste senza spese e online tramite l'internet banking del proprio c/corrente o tramite i servizi messi a disposizione dell'Agenzia delle Entrate sul sito www.agenziaentrate.gov.it.

Per il versamento dell’anno 2013 è previsto un regime specifico, le cui modalità - numero delle rate e scadenze - vengono definite dai singoli comuni. (D.L. 35/2013, art. 10 comma 2).

Il Comune di San Giovanni in Persiceto ha stabilito le seguenti rate e scadenze:

- prima rata di acconto dovuta per il primo semestre, con scadenza il 31/07/2013 (con possibilità di differimento del termine del versamento al 31/08/2013 senza applicazione di sanzioni ed interessi) in base alle tariffe approvate con Deliberazione di Consiglio comunale n. 16 del 21/02/2013;

seconda rata a conguaglio della prima rata di acconto e comprensiva anche della maggiorazione standard riservata allo Stato pari a 0,30 euro per metro quadro, con scadenza 16/12/2013, in base alle nuove tariffe approvate con Deliberazione di Consiglio comunale n. 86 del 14/11/2013.
Attenzione: la legge n. 147/2013 (cosiddetta legge di stabilità) ha differito il pagamento della maggiorazione Tares riservata allo Stato al 24 gennaio 2014. Pertanto, preso atto di questa nuova scadenza, il Comune di San Giovanni in Persiceto non applicherà sanzioni a chi paga la seconda rata entro il 24 gennaio 2014.

Dichiarazioni Tares

I contribuenti che hanno già presentato la dichiarazione ai fini della Tia (Tariffa Integrata Ambientale) non devono presentare una nuova dichiarazione, salvo eventuali variazioni.
Le dichiarazioni di inizio, variazione o cessazione delle occupazioni devono essere consegnate entro 30 giorni dalla data in cui è avvenuta l’occupazione, la variazione o la cessazione utilizzando l'apposita modulistica e possono essere spedite per posta con raccomandata a/r indirizzata a Geovest presso l’Ufficio Entrate e Tributi del Comune di San Giovanni in Persiceto, corso Italia 70, via fax al numero 051.6812914, per posta elettronica all’indirizzo servizio.utenze@geovest.it o utenze.geovest@pec.aitec.it (solo per chi possiede un indirizzo di Pec), oppure possono essere consegnate allo sportello Geovest presso l’Ufficio Entrate e Tributi in piazza Cavour 2 e presso il Centro Civico di Decima o all’Urp nei giorni e negli orari di apertura del servizio.

Dichiarazione utenze domestiche

Dichiarazione utenze non domestiche

Informazioni

Lo Sportello Geovest presso l’Ufficio Entrate e Tributi in piazza Cavour 2 è aperto il lunedì e il mercoledì dalle 8.30 alle 12.30 e il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 18 previo appuntamento al numero 051.6812944.
Presso il Centro Civico di Decima, lo sportello è aperto il venerdì dalle 8.30 alle 12.30, tel. 051.6812066.

e-mail servizio.utenze@geovest.it oppure utenze.geovest@pec.aitec.it (solo per chi possiede un indirizzo di Pec)

numero verde 800.276650, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle  14 alle 17.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito www.geovest.it

Ultima modifica 29/10/2014 09:57

Azioni sul documento