I vincitori del Carnevale

Sul podio a Persiceto le società Gufi, Oca Giuliva e Brot&Cativ, mentre a Decima vincono Gallinacci, Qui dal '65 e Macaria. Seguono le classifiche complete dell'edizione 2013.

In una bella giornata di sole si è svolta la seconda domenica di Carnevale sia a Persiceto che a Decima.
Nel capoluogo hanno trionfato I Gufi con il carro “Un Canto di Carnevale”, ispirato al “Canto di Natale” di Dickens. Secondo posto alla società Ocagiuliva con “Stelle, stelline e Stellone. Musical mediamente realistico...”, terzo ai Brot&Cativ con “L’ottimismo è il saccarosio della vita”, mentre ai Mazzagatti con il discusso carro sulle vocazioni ecclesiastiche “The Cross factor” è andato il quarto posto. Quinto posto a Jolly e Maschere con “Il caro estinto, ovvero il carro estinto”, sesto posto  ai Figli della Baldoria con “Lunedì”, settimo agli Afidi nella scarpa con “Tre teste in piazza ri-fanno la piazza”, ottavo posto ai Clandestini con “Favola leggera”, nono posto ai Maistof con “Macedonia italiana, ovvero il trucco c’è ma si vede”, decimo posto al Treno con “Il caso...”, undicesimo posto all’Accademia della satira con “Storia di ordinaria  follia – Babbo cos’è la fantasia?”, dodicesimo posto agli Angeli con “Angeli”, tredicesimo e ultimo posto ai Corsari con “Attenti a quei due”.

Nella frazione di San Matteo della Decima il gonfalone della vittoria è andato alla società Gallinacci con "Liberi... ad fer quèl c'às per!" che si è aggiudicata anche il premio per i migliori costumi, secondi classificati Qui dal 65 con "Luna park Italia" a cui è andato anche il Premio Allegria e al terzo posto la società Macaria con il carro "Tilt". La classifica prosegue con il carro "Lei non sa chi sono io!" dei Volponi (4°), "La bella e la bestia" della società Strumnè (5°) che si è aggiudicata anche il premio per la miglior zirudela, "Finché sta casta va...? Non lasciamola andare!!" de I Ribelli (6°) che hanno vinto anche il premio per la miglior colonna sonora e infine "Barcollo ma non mollo"  de I Cino (7°).

Svelata anche la composizione della giuria di Persiceto, rimasta segreta fino a ieri: Pierluigi Ficacci, Sopraintendente delle Belle Arti di Bologna, ha valutato pittura e scultura, l’architetto Nino Libro architettura e costruzione e Gianluca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna, soggetto e svolgimento (questa sera, lunedì 11 febbraio, i giudici dovranno sostenere le loro “ragioni” confrontandosi con i carnevalai nel “Maxi processo del lunedì”, alle ore 21 alla Bocciofila persicetana di via Castelfranco). Per quanto riguarda invece la sezione mascherate singole e di gruppo, la giuria composta da Mario Tassinari (pittura e scultura), Sergio Capelli (architettura e costruzione) e Dany Mitzman e Alessandro Magri (soggetto e svolgimento) ha proclamato, per quelle di gruppo, prima “Le maschere”, seconda “La Cariola”, terza “Rape e fagioli” e quarta “Al Zawairi”, mentre per quelle singole prima “Santon” e seconda “Ocaron”.

 

 

Ultima modifica 11/02/2013 15:33

Azioni sul documento

archiviato sotto:
Prossimi eventi
"L'orto culturale" 11/11/2017 - 23/12/2017 — Iis "Archimede", atrio
"Quando la biblioteca era ospedale" 12/11/2017 - 25/11/2017 — Palazzo SS. Salvatore, sala esposizioni
"Il dono è vita" 15/11/2017 - 05/12/2017
Prossimi eventi…
Calendario
« novembre 2017 »
novembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930