Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

Tu sei qui: Home / Notizie / 2015 / Giugno 2015 / "La guerra e l'altra guerra" in mostra fino al 6 giugno

"La guerra e l'altra guerra" in mostra fino al 6 giugno

Prorogata fino a sabato 6 giugno la mostra "La guerra e l'altra Guerra”, allestita nell’androne del primo piano del Municipio in ricordo del centenario della Grande Guerra.

La mostra espone il ricco patrimonio bibliografico-iconografico e documentario conservato nella “Croce”, tra cui una ricca collezione di libri, accresciuta di recente con le donazioni Cassina e De Angelis. A farla da padrone sono le mille foto inedite sulla Grande Guerra, provenienti dall’album fotografico di Luigi Remondini, la cui pubblicazione è prevista nell’autunno 2015: 990 foto del 55° Fanteria, Brigata Marche, scattate sui fronti montano e albanese, oltre ad alcune foto di grandi dimensioni, aggiunte alla fine dell'album, che ritraggono un gruppo di prigionieri austriaci impiegati nel 1919 nella bonifica delle Paludi Pontine sotto la sorveglianza del sottotenente persicetano Gaetano Lodini. Alle foto di Remondini si affiancano quelle, altrettanto inedite, conservate nei 6 albi di Giuseppe Gherardo Forni, medico chirurgo persicetano e futuro rettore dell’Università di Bologna: le immagini documentano l'attività del Forni all'Università castrense di S.Giorgio a Nogaro, negli Ospedali da campo nn. 239 e 119, nonché le operazioni eseguite sui feriti, di cui Forni redigeva anche un dettagliato diario quotidiano. In mostra altri due 'pezzi' inediti: il diario dal fronte interno pesarese del diciottene Scipione Suzzi, e quello corposissimo di Giuseppe Barbieri, altro diciottenne ma delle nostre terre, impegnato nella X Battaglia dell'Isonzo e poi sul fronte albanese. La vita sociale persicetana con tutte le necessità derivanti dallo stato di belligeranza è narrata da un'accurata scelta di documenti dell'Archivio Storico comunale. Una sezione è dedicata alla 'conta dei morti' con una focalizzazione su quelle 'decimazioni' a lungo 'dimenticate' dalla ricerca storica; solo dalla fine degli anni Sessanta le fucilazione sul campo sono state fatte oggetto di indagine volta alla riabilitazione dei cosiddetti 'disertori', riabilitazione che oggi trova accoglimento giuridico. Chiude la mostra una nutrita selezione di libri editi in periodo fascista (donazione Cassina), testimoni di quel processo noto come “glorificazione della Grande Guerra”, operato dal fascismo nel più ampio contesto della creazione di una religione di stato.
La mostra curata da Gloria Serrazanetti della Biblioteca comunale “G. C. Croce” e da Margherita Parmigiani dell'Archivio storico comunale è aperta da lunedì a sabato 8.30-13.30, martedì e giovedì 8.30-18.30.

Ultima modifica 04/06/2015 09:43

Azioni sul documento

Prossimi eventi
"L'orto culturale" 11/11/2017 - 23/12/2017 — Iis "Archimede", atrio
"Quando la biblioteca era ospedale" 12/11/2017 - 25/11/2017 — Palazzo SS. Salvatore, sala esposizioni
"Il dono è vita" 15/11/2017 - 05/12/2017
Prossimi eventi…
Calendario
« novembre 2017 »
novembre
lumamegivesado
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930