Allerta meteo per criticità idraulica

L'allerta per criticità idraulica emessa dall'Agenzia regionale di Protezione Civile è stata prorogata a sabato 17 marzo: sul nostro territorio è previsto codice giallo.
Allerta meteo per criticità idraulica

Logo della Protezione civile regionale

Allerta del 16 marzo

Per la giornata di sabato 17 marzo sono previste precipitazioni deboli e irregolari in pianura e settore centro-orientale dei rilievi mentre saranno più persistenti sui rilievi occidentali, in particolare nella prima parte della giornata. Quota neve intorno ai 1500 metri.

Allerta del 15 marzo

A seguito delle precipitazioni di giovedì 15 marzo, si conferma la criticità idraulica gialla su tutte le macroaree ad eccezione della macroarea F dove si prevede una criticità idraulica arancione per possibile superamento della soglia 2 nei bacini di Enza e Secchia nelle prime ore della giornata di venerdì 16 marzo.

Allerta del 14 marzo

Il transito di una perturbazione di origine atlantica determinerà precipitazioni nella giornata di giovedì 15 marzo; inizialmente i fenomeni saranno di debole-moderata intensità, in intensificazione dal pomeriggio, sopratutto sulla zona appennica dove le precipitazioni potranno essere a carattere di rovescio di forte intensità; puntualmente i valori cumulati potranno essere tra i 50 e 80 mm. Quota neve oscillante intorno ai 2000 metri. Precipitazioni previste dai modelli per macroaree: G=30mm, E =15mm, C=15 mm, A=10mm, H=20mm, deboli sulle altre aree. Ventilazione da sud-ovest in intensificazione nel pomeriggio-sera sulla zona appenninica e fascia collinare; valori di intensità forte/burrasca moderata ( velocità tra 62 e 74 Km/h ) con locali raffiche di intensità superiore. Sulla zona costiera i venti saranno da sud-est, in rinforzo dal pomeriggio, ma con valori sotto soglia, mentre saranno più intensi al largo.

Allerta del 12 marzo

Nella giornata di martedì 13 marzo sono previste precipitazioni in forma debole e diffusa (minore di 10 mm areali nelle 24 ore) su tutto il territorio regionale con possibilità di rovesci sui rilievi centrali; esaurimento dei fenomeni ad iniziare dal settore occidentale nel pomeriggio. Lo zero termico è previsto intorno ai 1800-2000 metri. La criticità Idraulica Arancione nelle macroaree F e D è relativa alla propagazione delle piene in corso.

Allerta dell'11 marzo

Per lunedì 12 marzo sono previsti locali fenomeni caratterizzati da rovesci o brevi temporali più probabili lungo i rilievi appenninici in estensione alla pianura.

Allerta del 9 marzo

Nella giornata di Sabato 10 marzo previste deboli precipitazioni sui rilievi centro-occidentali che nelle ore pomeridiane e serali potranno localmente assumere carattere di rovescio sulle relative aree di crinale.

Allerta dell'8 marzo

Il livello di allerta giallo sulle zone di allertamento B, D ed F è dovuto alla propagazione ed esaurimento degli eventi di piena in corso.

Allerta del 7 marzo

Nel corso della giornata di mercoledì 7 marzo ad iniziali condizioni di precipitazioni anche a carattere di rovescio su settore centro-orientale, seguirà una attenuazione dei fenomeni con residue precipitazioni deboli. Per la giornata di 8 marzo, generali condizioni di tempo stabile. Scarsa probabilità di deboli nevicate sul crinale appenninico occidentale a quote attorno a 1500 metri nella serata.

Per quanto riguarda la criticità idralulica si segnalano possibili e temporanei superamenti della soglia 2, più probabili sui bacini del Ronco e Montone, anche a seguito della parziale fusione del manto nevoso. Il livello di Allerta giallo sulla zona di allertamento F riguarda il reticolo idrografico secondario assoggettato al servizio di piena. Anche nella zona di allertamento H non si escludono locali innalzamenti del reticolo idrografico secondario assoggettato al servizio di piena.


Per informazioni: allertameteo.regione.emilia-romagna.it

Ultima modifica 26/03/2018 11:08

Azioni sul documento