Persiceto per lo Sport

Il Comune di Persiceto ha recentemente deliberato una serie di misure di sostegno rivolte al mondo dell’associazionismo sportivo che, durante la recente emergenza sanitaria, è stato colpito dalla sospensione delle attività per favorire il contenimento del contagio da Covid 19. Il Comune mette sul piatto contributi economici per un ammontare di 77.000 euro nonché anticipo delle liquidazioni contributi e possibilità di proroga per la concessione di impianti.

 

“In tutti questi anni – dichiara Valentina Cerchiari, vicesindaco e assessore allo Sport del Comune di Persiceto – abbiamo sempre riconosciuto il valore sociale della pratica sportiva in ogni sua forma espressiva e abbiamo cercato di favorire la pratica e la diffusione dello sport anche attraverso un rapporto attento e costante con il mondo dell’associazionismo. Ora, in seguito all’emergenza sanitaria che ci ha colpiti, abbiamo preso atto dei vari e necessari provvedimenti che hanno disposto la sospensione delle attività sportive, con forti conseguenze sulle associazioni, sia quelle che gestiscono impianti pubblici, sia quelle private. Per tutte queste ragioni abbiamo valutato opportuno supportare le associazioni sportive attraverso una serie di provvedimenti che prevedono la liquidazione anticipata del contributo per la promozione dell’attività a favore dei minori per i mesi di gennaio e febbraio, un contributo straordinario per tutte le associazioni, la proroga di concessione degli impianti sportivi per un anno e il posticipo del pagamento dovuto per gli impianti nei mesi da gennaio e febbraio”.

In particolare la recente delibera comunale (n. 62 del 04.2020) prevede:

  • per tutte le associazioni sportive liquidazione anticipata del contributo per la promozione dell’attività a favore dei minori per i mesi di gennaio e febbraio;
  • per tutte le associazioni sportive contributo straordinario a condizione che le stesse associazioni non si trovino in posizione debitoria verso il comune;
  • per le associazioni che alla data del 23/02/2020 gestivano in concessione un impianto sportivo di proprietà comunale, viene avanzata la proposta di proroga della concessione di un anno sportivo, in deroga alla disciplina contrattuale;
  • il posticipo di due mesi del pagamento dovuto per l’uso degli impianti sportivi a tariffa da gennaio a febbraio.

L’elemento di novità del contributo straordinario sta nel fatto che verrà erogato non solo a chi gestisce impianti di proprietà comunale e a chi gestisce impianti di proprietà privata (da regolamento comunale è già previsto un contributo per le attività sportive svolte con i minori residenti nel comune, differenziato a seconda che l’attività venga svolta dalle associazioni che gestiscono impianti pubblici o privati) ma anche a chi svolge la propria attività all’interno di palestre comunali pagando una tariffa oraria.

Il contributo verrà erogato come contributo straordinario della Giunta e sarà differenziato per fasce corrispondenti al numero di tesserati minorenni residenti: da 0-39, 40-60, 61-99, 100-299, 300-499, oltre 500.
Gli importi saranno differenziati a seconda della categoria a cui appartengono le associazioni: gestori di impianti in concessione che riceveranno proporzionalmente gli importi più elevati, a seguire i privati e per ultimi le associazioni a tariffa.

“L’amministrazione insomma – aggiunge Valentina Cerchiari – nonostante il periodo di grande difficoltà che ha travolto tante fasce della popolazione, ha messo sul piatto circa 77.000 euro (comprensivo dei contributi straordinari per l’emergenza Covid 19 e di quelli ordinari per le attività svolte a gennaio e febbraio 2020) a favore del mondo dell’associazionismo sportivo. Il contributo varierà a seconda della fascia di appartenenza e della tipologia di associazione”.

 

Ufficio Stampa, tel. 051.6812795/92

 

Vai ad inizio pagina