Scadenze e riduzioni per la Tariffa rifiuti

Nel Consiglio comunale di mercoledì 30 settembre il Comune di San Giovanni in Persiceto ha deliberato tariffe e scadenze per il pagamento della Tariffa puntuale corrispettiva per il servizio di raccolta rifiuti relativo all’anno 2020. In particolare, sono previste alcune riduzioni per le attività commerciali e produttive che sono state inattive per lungo tempo a causa dell’emergenza Covid-19.

Mercoledì 30 settembre il Consiglio comunale di Persiceto ha deliberato le scadenze per il pagamento della Tariffa puntuale corrispettiva relativa all’anno 2020: entro il 30 dicembre 2020 è stato fissato il termine per versare il 50% del dovuto annuo, mentre il versamento del restante 50% sarà da effettuare entro il 28 febbraio 2021. I contribuenti riceveranno l’avviso di pagamento in un’unica emissione; qualora dovesse essere necessario un conguaglio in base al conteggio – a fine anno – degli effettivi svuotamenti del contenitore per i rifiuti indifferenziati, l’importo aggiuntivo sarà notificato ai contribuenti entro la prima emissione della Tariffa per l’anno 2021.

Il Consiglio comunale ha inoltre approvato una modifica al Regolamento che disciplina la Tariffa che prevede una riduzione per le utenze non domestiche che, a seguito dei provvedimenti governativi emanati a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, abbiano sospeso la loro attività: la riduzione verrà calcolata diminuendo la Tariffa dell’1,92% per ogni settimana di chiusura dell’attività fino a un massimo di 13 settimane. Se la sospensione dell’attività riguarda l’intero periodo il contribuente beneficerà di una riduzione del 25% della Tariffa (quota fissa più quota variabile servizi più quota variabile produzioni).

“Come avevamo anticipato a giugno – dichiara il Sindaco Lorenzo Pellegatti – ci siamo fortemente impegnati per agevolare cittadini e imprese rispetto alla pressione fiscale in quest’anno reso particolarmente difficile dall’emergenza Covid-19. Oltre a dilazionare le scadenze di pagamento di Imu, Cosap e Tariffa corrispettiva Puntuale, abbiamo stanziato risorse in Bilancio per consentire di sgravare commercianti e imprese rispetto ai costi del canone di occupazione del suolo pubblico e della tariffa sui rifiuti”.

“L’intervento del nostro Comune – aggiunge l’assessore al Bilancio Massimo Jakelich – fa sì che le utenze non domestiche beneficeranno della riduzione non solo sulla quota variabile, ma anche sulla quota fissa che è esclusa dall’esenzione prevista da Arera ( Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente). Tale riduzione, poi, viene coperta con risorse comunali, a differenza di altri Comuni in cui verrà recuperata nei prossimi tre anni, a carico dei contribuenti. Tra i provvedimenti per ridurre la pressione fiscale ricordo anche l’esenzione della tassa sui passi carrai, entrata in vigore nel 2020, che elimina il tributo per un migliaio di famiglie di Persiceto. Compatibilmente con la situazione finanziaria, è intenzione di questa Amministrazione mantenere l’esenzione anche nei prossimi anni”.

Ufficio Stampa
01.10.2020

Vai ad inizio pagina