Carnevale: a Persiceto niente sfilate dei carri ma tante iniziative online

A causa dell’emergenza sanitaria quest’anno a Persiceto non si svolgeranno le classiche sfilate dei carri di Carnevale. Le associazioni carnevalesche di Persiceto e Decima proporranno comunque, nel mese di febbraio, un ricco programma di attività ed eventi da seguire online. Inoltre, per ricordare la secolare tradizione carnevalesca locale, il Comune presenta una ricca selezione, curata dalle biblioteche, fatta di immagini storiche e documenti d’archivio a partire dai primi anni del ‘900.

Quest’anno, non potendosi svolgere le tradizionali sfilate dei carri di Carnevale, le biblioteche comunali di Persiceto hanno selezionato una serie di immagini e documenti d’archivio per illustrare, a partire dal 1921, la storia del Carnevale e il coinvolgimento della popolazione persicetana a questa importante ricorrenza: la piazza e le tribune gremite all’inverosimile, l’arrivo della “Famiglia Reale”, i famosi veglioni al Teatro comunale ma anche le allegre esibizioni del gruppo degli “Orbini”, gli originali dei “Discorsi della Corona” e il Carnevale di San Matteo della Decima. Nel corso di questa settimana il Comune proporrà uno speciale countdown con la pubblicazione quotidiana di queste immagini e di documenti sulla propria pagina Facebook /comunepersiceto e sul profilo Instagram @comunepersiceto, per rendere questo periodo di limitata socialità un’occasione per riscoprire ricordi, tradizioni ed emozioni, affinché, ora come allora, il Carnevale sia un momento di condivisione e divertimento, anche solo per immagini.

Senza sfilate dei carri, domenica 7 febbraio non si potrà tenere il tradizionale “Discorso della Corona”, che ogni anno apriva i corsi mascherati, ma Re Bertoldo e la sua Corte si ritroveranno ugualmente in Municipio per trasmettere in diretta alle ore 16.30 – attraverso la pagina Facebook del Comune /comunepersiceto e sul profilo Instagram della Città Metropolitana @bolognametropolitana  – un saluto a tutti i “sudditi” e per presentare una serie di video che sono stati realizzati dall’Associazione Carnevale Persiceto sugli “Spilli” dei carri dagli anni ’70 ad oggi, con immagini d’epoca ed interviste ai carnevalai. I video saranno poi visibili sia sul sito del Comune che sulle pagine Facebook di Comune e Associazione.

L'”Associazione Carnevale Persiceto” ha inoltre avviato il progetto Il cuore di Re Bertoldo” per rendere cardio-protette le attività legate alla preparazione del Carnevale persicetano tramite l’installazione di postazioni munite di defibrillatori semiautomatici (Dae) e attraverso la formazione dei carnevalai all’utilizzo del dispositivo, alla corretta attivazione del servizio di emergenza sanitaria 118 e sulle tecniche di rianimazione cardiopolmonare di base (Blsd). I cinque defibrillatori saranno installati presso l’Area Bora che ospita alcuni capannoni di Carnevale e presso i cantieri delle società Ocagiuliva, Mazzagatti, I Gufi, TrenoDomenica 14 febbraio, alle ore 15, presso l’area Bora si terrà l’inaugurazione ufficiale del progetto. Per l’occasione saranno presenti la Corte reale di Re Bertoldo, in rappresentanza di tutti i carnevalai, il Sindaco Lorenzo Pellegatti e il Parroco di San Giovanni in Persiceto Don Lino Civerra. Il progetto è diventato realtà grazie alle risorse investite da “Associazione Carnevale Persiceto” e grazie alle donazioni degli amici di un giovane carnevalaio recentemente scomparso, al quale viene intitolato il progetto.

Nell’ambito del progetto Carnevaliamo”, l’associazione ha inoltre attivato un progetto con le scuole primarie del territorio, che prevede la consegna ad ogni alunno di un kit contenente materiale vario (stelle filanti, colori, coriandoli, ecc.) e l’incarico di realizzare nell’ora di arte dei disegni da consegnare all’associazione entro la prima domenica di carnevale (7 febbraio). Tutte le opere ricevute saranno poi esposte in un luogo, visibile alla cittadinanza, da definire. Inoltre sarà realizzato un video messaggio di Re Bertoldo che verrà proiettato nelle scuole, e che presenterà in maniera carnevalesca e divertente questo atipico Carnevale 2021.

Nonostante l’assenza dei corsi mascherati, nella piazza centrale di Persiceto e nelle sue vicinanze non mancheranno alcuni colorati e allegri simboli del Carnevale: lungo corso Italia saranno posizionati diversi sacchi di iuta riempiti con mascheroni e oggetti carnevaleschi, e saranno organizzate visite guidate pomeridiane a tema a cura di Miriam Forni: giovedì 11 febbraio si terrà Al carnevale con Bertoldo” e domenica 14 febbraio Le Società carnevalesche: aneddoti e curiosità” (orari e modalità di iscrizione in via di definizione).

Anche a San Matteo della Decima l’“Associazione Carnevalesca Re Fagiolo di Castella” ha deciso di annullare le sfilate dei carri e propone varie iniziative ed attività online. In collaborazione con l’associazione “La Decima scuola” promuove il concorso Scatena la tua fantasia, crea la tua maschera di Carnevale!”: entro il 7 febbraio i bambini delle scuole d’infanzia e delle scuole primarie possono partecipare realizzando la propria maschera con l’aiuto delle società carnevalesche, che attraverso una serie di brevi video tutorial spiegano come preparare la colla e lo stampo della maschera e come assemblare i pezzi (iscrizioni via mail scrivendo ad associazione@ladecimascuola.it o via WhatsApp al numero 392.2911319, partecipazione a offerta libera). A vent’anni dall’inaugurazione della “Cittadella del Carnevale di Decima” sarà poi realizzato un reportage fotografico dal titolo I Luoghi della Memoria: i Fienili”. Questi erano infatti i luoghi dove si realizzavano i carri di Carnevale fino alla fine degli anni ’90 e che hanno ospitato tante generazioni di carristi e le loro storie. In omaggio alla “zirudèla”, il componimento satirico che caratterizza il Carnevale di Decima, i zirudellai realizzeranno testi dedicati alle storie delle società e dei loro personaggi.

 

02.02.2021
Ufficio Stampa

Vai ad inizio pagina