Sciopero del personale sanitario del 21 maggio

Le associazioni sindacali Usb Pi – Unione Sindacale di Base Pubblico Impiego, Usb – Unione Sindacale di Base e Cub Sanità – Confederazione Unitaria di Base Sanità, hanno proclamato per l’intera giornata di venerdì 21 maggio 2021 lo sciopero nazionale di tutto il personale del comparto di sanità pubblica e impiegato in aziende private, cooperative sociali, associazioni e società del settore sanitario. Anche presso le Aziende Sanitarie Locali si potrebbero dunque verificare disagi nella consueta attività.

 

In particolare, lo sciopero riguarderà le seguenti categorie:

  • tutto il personale del comparto di sanità pubblica, delle Ipab e delle Asp afferenti agli Enti Locali e dei Policlinici Universitari, delle Aziende della sanità privata, delle cooperative sociali, associazioni e società operanti anche in appalto, concessione e accreditamento nei servizi sanitari e socio-sanitari su tutto il territorio nazionale;
  • tutto il personale sanitario non medico impiegato presso gli Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera negli ambulatori gestiti dal Ministero della Salute per l’assistenza sanitaria e medico legale al personale della navigazione e dell’aviazione civile.

Saranno assicurati i livelli minimi di attività previsti dall’accordo sindacale in caso di sciopero, in linea con le disposizioni normative di riferimento.

Vai ad inizio pagina