Procedura accelerata riservata ad alcuni interventi edilizi, elencati nell’Allegato B al D.P.R. 31/2017, in considerazione della riconosciuta caratteristica di “lieve entità”; mira a verificare la conformità degli interventi di trasformazione di immobili ed aree alle prescrizioni contenute nei piani paesaggistici e nei provvedimenti di dichiarazione di interesse pubblico nonché ad accertare la compatibilità ai valori paesaggistici ed alle finalità di tutela e miglioramento della qualità del paesaggio e alla congruità con i criteri di gestione dei beni.

I proprietari, possessori o detentori dei beni sottoposti a tutela non possono distruggerli né introdurre modificazioni che rechino pregiudizio ai valori paesaggistici oggetto della tutela ed hanno l’obbligo di sottoporre al Comune i progetti delle opere da eseguire affinché sia accertata la compatibilità paesaggistica e sia rilasciata l’autorizzazione.

L’autorizzazione è efficace per un periodo di cinque anni, scaduto il quale l’esecuzione dei lavori progettati deve essere sottoposta a nuova autorizzazione. I lavori iniziati nel corso del quinquennio di efficacia dell’autorizzazione possono essere conclusi entro, e non oltre, l’anno successivo la scadenza del quinquennio medesimo.

L’autorizzazione paesaggistica è un atto presupposto del titolo edilizio, pertanto dovrà essere conseguita prima della presentazione del titolo abilitativo edilizio.

Il Servizio Urbanistica verifica la completezza degli elaborati, acquisisce il parere dello sportello SUE ed elabora una proposta di rilascio per la Soprintendenza la quale, a sua volta è chiamata a rilasciare il proprio parere obbligatorio e vincolante. Ottenuto il parere positivo della Soprintendenza, oppure decorsi i termini per la sua emissione (20 giorni) il Servizio provvede al rilascio dell’autorizzazione.

Termine di conclusione del procedimento: 60 giorni, fatte salve eventuali sospensioni di qualsiasi natura.

Modulistica e allegati necessari:
Alla domanda di autorizzazione paesaggistica, firmata dal proprietario oppure dall’avente titolo, è necessario allegare una Relazione paesaggistica semplificata redatta secondo i contenuti individuati nell’Allegato D al D.P.R. 31/2017, una relazione tecnica asseverata sottoscritta dal tecnico incaricato, secondo il modello fornito dal Comune e tutti gli elaborati tecnico/grafici necessari alla descrizione dell’intervento.

Diritti di segreteria: € 120,00 ai sensi della Delibera di Giunta Comunale n. 5/2011

Ufficio di riferimento per ulteriori informazioni:
Servizio Urbanistica
051.6812843, 051.6812857, 051.6812808, urbanistica@comunepersiceto.it

Riferimenti normativi:
D.P.R. 31 del 13 febbraio 2017
art. 146 del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n.42, e s.m.i. – Codice dei beni culturali e del paesaggio
L.R. n. 23/2009 – Norme in materia di tutela e valorizzazione del paesaggio, portante modifica alla LR 20/2000
D.P.C.M. 12 dicembre 2005 – Individuazione della documentazione necessaria alla verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi proposti, ai sensi dell’articolo 146, comma 3, del D.Lgs. 22 gennaio 2004, n. 42, e s.m.i. – Codice dei beni culturali e del paesaggio

Responsabile del procedimento: Emanuela Bison, urbanistica@comunepersiceto.it

Titolare del potere sostitutivo: tel. 051.6812791, segretariogenerale@comunepersiceto.it